Seleziona una pagina

Nella narrazione della storia dell’Italia coloniale, per molti anni, è prevalsa una ricostruzione molto edulcorata, incompleta e nostalgica. I crimini di guerra commessi durante le imprese coloniali, sono ancora poco presenti nella coscienza degli italiani. Le deportazioni, i campi di concentramento, l’uso dei gas e il razzismo furono invece una parte significativa della conquista dell’Oltremare.

Libia 1912. Un soldato italiano con un prigioniero libico in catene. 
«L’Illustrazione Italiana», n. 7; fotografia del marchese d’Armesano.
Libia 1912. Un soldato italiano con un prigioniero libico in catene
«L’Illustrazione Italiana», n. 7; fotografia del marchese d’Armesano
Cirenaica 1930. Deportazione della popolazione e del bestiame nei campi di concentramento.
Cirenaica 1930. Deportazione della popolazione e del bestiame nei campi di concentramento
R. Graziani, Cirenaica pacificata, p. 69
Dislocazione dei 15 campi di concentramento in Cirenaica (1930-1933).
Dislocazione dei 15 campi di concentramento in Cirenaica (1930-1933)
Il campo di concentramento di Al Alabiar.
Il campo di concentramento di Al Alabiar
R. Graziani, Cirenaica pacificata, p. 76
Un strada interna del campo di concentramento di Soluch.
Un strada interna del campo di concentramento di Soluch
R. Graziani, Cirenaica pacificata, p. 77