Seleziona una pagina

(Monaco di Baviera 7/10/1900 – Lüneburg 23/05/1945).

Nel marzo 1933 Himmler organizza il primo Konzetrationslager-KL a Dachau vicino Monaco. Sotto la sua guida il sistema concentrazionario nazionalsocialista ebbe uno sviluppo straordinario. Proveniente da una famiglia fervidamente cattolica, dopo essere entrato in una società segreta antisemita, divenne uno dei paladini del “sangue e suolo”. Dopo avere partecipato al Putsch di Monaco si accostò al partito nazista. Viste le sue capacità organizzative Hitler nel 1929 lo nominò Reichsführer della SS. Nel marzo del 1933 assunse la carica di capo della Polizia di Monaco e successivamente di tutta la Baviera. Dopo un anno ottenne il comando della Gestapo (Polizia segreta dello Stato). Dopo aver partecipato all’eliminazione dei principali esponenti delle SA (camicie brune) durante la “Notte dei lunghi coltelli” (1° luglio 1934), accentrò nelle proprie mani un efficiente apparato repressivo e poliziesco. Nel giugno del 1936 divenne anche capo della Polizia tedesca unificata mentre il controllo sui lager divenne esclusiva competenza delle SS. Himmler e dispose che nei KL fossero deportati gli “asociali”. Tra il 1937 e il 1938 i KL cominciarono ad avere anche una funzione economica fino ad esserne completamente asservito all’economia di guerra dal 1942 alla fine del conflitto. Nel novembre del 1943 divenne ministro dell’interno del Reich riuscendo ad estendere il sistema poliziesco e concentrazionario su tutta l’Europa occupata. Dopo aver promosso la colonizzazione tedesca nell’Est, coordinò l’attuazione della “soluzione finale del problema ebraico”. Dopo avere represso i congiurati contro Hitler del 20 luglio del 1944, ottenne ancora maggiori poteri. Nei mesi che precedettero il definito crollo del regime, rimase fedele al Führer che lo sospese da tutti gli incarichi quando nell’aprile del 1945 cercò di prendere contatto con gli Alleati per offrirgli la resa delle armate tedesche. Arrestato dai britannici il 21 maggio 1945, due giorni dopo si suicidò inghiottendo una capsula di cianuro. 

Il capo delle SS Heinrich Himmler osserva un prigioniero politico durante un’ispezione ufficiale con altri gerarchi nazisti a quello che era considerato il “campo modello
Dachau, 8 maggio 1938
Autore Friederick Franz Bauer

Bundesarchiv, Bild 152-11-12 / CC-BY-SA 3.0 Pubblico Dominio
Il capo delle SS Heinrich Himmler osserva un prigioniero politico durante un’ispezione ufficiale con altri gerarchi nazisti a quello che era considerato il “campo modello
Dachau, 8 maggio 1938
Autore Friederick Franz Bauer
Bundesarchiv, Bild 152-11-12 / CC-BY-SA 3.0 Pubblico Dominio